3 Stereotipi sulla Terapia di Coppia

La terapia di coppia e il suo stigma.

La terapia di coppia, come la psicoterapia e la figura dello psicologo in generale, sono vittime di molti stereotipi. Gli stereotipi provengono da una non conoscenza, per questo ritengo necessario chiarire alcuni punti fondamentali sulla terapia di coppia e su come funzioni.

Se tu soffrissi di un male fisico, aspetteresti anni prima di rivolgerti ad un medico? Probabilmente no. Le ricerche mostrano come le coppie che decidono di intraprendere un percorso di terapia di coppia, lo facciano dopo una media di 6 anni dall’inizio dei loro problemi relazionali. Questo accade perché sono molto diffusi alcuni stereotipi che provengono da una non conoscenza di cosa effettivamente sia una terapia di coppia.

Stereotipo n. 1: “Un estraneo mi dirà cosa fare”

La terapia non è come la scuola e quindi non si tratterà di un corso di formazione. Il terapeuta non è un vecchio saggio che elargisce consigli sulla vita di coppia. Un buon terapeuta è innanzitutto un consulente che osserva la dinamica in corso, valuta ciò che sta accadendo e fornisce delle chiavi di lettura. Attraverso se stesso attua dei cambiamenti terapeutici nella relazione. Ha la capacità di analizzare i problemi attuali e vederli in ottica generazionale e notare comportamenti o modelli di comunicazione che sono più difficili da notare se si è parte di quel sistema. Offre informazioni dettagliate sul tuo comportamento e suggerisce cambiamenti attuabili.

Stereotipo n. 2: “La terapia costa troppo e richiede troppo tempo”

Queste sono scuse comuni. La verità è che molti terapeuti negozieranno con voi sia sull’aspetto finanziario che sulla durata dell’intervento. Come per qualsiasi altro servizio professionale sarete voi a decidere se quel professionista richiede un impegno realmente troppo grande. Tra investire su una relazione che ha ancora speranza di migliorare e pagare un avvocato, quale scegliereste?

Può essere d’aiuto per te sapere che il mio approccio alla terapia di coppia è un approccio breve. All’inizio del nostro percorso patteggeremo durata e aspetto economico e stabiliremo una precisa scadenza da rispettare per valutare gli effettivi risultati della terapia. Nella sezione servizi puoi trovare informazioni in merito a durata e costo dei vari interventi che propongo per la coppia.

Stereotipo n.3: “I panni sporchi si lavano in casa propria”

Alla base di questa affermazione potrebbe trovarsi un sentimento di vergogna per il fatto di non avere una relazione funzionale e il non saperla risolvere. E dover raccontare tutto questo genera un senso di fallimento e di inefficacia.

Non c’è modo però di raggirare questo problema. E’ necessario aprirsi e raccontare ciò che ci sta succedendo, per quanto brutto e penoso sia, al terapeuta di coppia.

Un terapeuta è un professionista la cui licenza dipende anche dall’astensione da qualsiasi tipo di giudizio morale e  dall’osservanza del segreto professionale. Per non parlare del fatto che molti terapeuti hanno vissuto per primi difficoltà relazionali simili nel corso della loro vita e sanno cosa vuol dire sentirsi soli, confusi e arrabbiati.

Problemi, errori e delusioni sono difficili da rivelare per tutti ma concedersi la possibilità di parlare, di raccontare e portare alla luce ciò che sentiamo davvero è parte integrante del processo terapeutico.

Per informazioni puoi scrivermi a info@psicologiaperlacoppia.it o chiamarmi al 3663225877 per prenotare una consulenza nel mio studio a Roma in zona Torrino o in zona Lido di Ostia.

Prevenire è efficace 3 volte di più che intervenire. Non aspettare ancora.

 

Segui e clicca "mi piace"